Newsletter

Iscriviti alla newsletter.
captcha

Area Riservata



EMAIL Stampa

Lovere Eventi

Evento 

SPETTACOLO ''IL CORAGGIO DI VIVERE'' CON EMANUELE TURELLI
Titolo:
SPETTACOLO ''IL CORAGGIO DI VIVERE'' CON EMANUELE TURELLI
Quando:
26.01.2013
Dove:
Auditorium di Villa Milesi - Lovere
Proposto da:
Comune di Lovere

Descrizione

Nell'ambito delle iniziative organizzate per la "Giornata della Memoria", il Comune di Lovere in collaborazione con il giornalista Emanuele Turelli propone per sabato 26 gennaio 2013 la rappresentazione teatrale "Il coraggio di vivere", tratta dall'omonimo romanzo di Nedo Fiano.

Lo spettacolo, ad ingresso libero, si terrà presso l'Auditorium di Villa Milesi (via Marconi, 19 c/o Municipio), con inizio alle ore 20.45.

 

Emanuele TurelliIl coraggio di vivere (dal sito internet di Emanuele Turelli www.emanueleturelli.com)

L’Olocausto visto con gli occhi di un bambino, che ha vissuto di persona la tragica sorte di milioni di giovanissimi ebrei. Prima libero e felice nella Firenze dei primi anni 30, poi svuotato dei suoi diritti civili, poi privato della sua dignità, infine strappato alla sua famiglia, completamente sterminata, e internato nel campo di Auschwitz, dove Nedo è assegnato alla “rampa” con il compito di segnalare altri bambini, della sua stessa età, destinati agli esperimenti di Josef Mengele, il carnefice dei gemelli.

Quel bambino, che all’emanazione delle leggi razziali nel 1938, ha 13 anni, diventa uomo fra un campo di sterminio e l’altro, fino alla liberazione che, per lui, avviene a Buchenwald, nell’aprile del 1945. Questa è la storia di Nedo Fiano, ebreo italiano ancora vivente, che è scritta nel suggestivo romanzo biografico “Il coraggio di vivere”. Una storia che parte dal dolore e dall’orrore di avere vissuto sette campi di sterminio, da Fossoli a Buchenwald, di avere subito sette anni di vessazioni, dalle leggi razziali alla liberazione. Ma è una storia che tramuta il male in bene, l’odio in amore, l’idea di razzismo, nel rispetto dell’uomo.

La storia contiene aneddoti e fatti: traccia la cronaca dell’ascesa dell’antisemitismo in Italia, ancor prima della pubblicazione delle leggi razziali, e arriva al reinserimento dei pochi superstiti, in un sistema società dal quale erano stati esclusi e isolati da molti anni. L’evoluzione narrativa ritrova un doppio risultato: scuote gli animi degli spettatori, anche i più giovani, con la tragicità dei fatti, ma allo stesso tempo riepiloga, con precisione storica, i passi che hanno portato al fenomeno dell’antisemitismo nella nostra nazione e nel resto d’Europa.

 

Alle ore 20:30, prima dell'inizio dello spettacolo, presso lo stesso Auditorium si svolgerà la cerimonia di consegna delle medaglie d'onore conferite dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri a undici  cittadini loveresi deportati e internati nei lager nazisti durante la II Guerra Mondiale.


Per maggiori informazioni è possibile contattare l'Ufficio Turistico IAT Alto Sebino al numero 035-962178 oppure via mail all'indirizzo [email protected]

 

Ultimo aggiornamento: 21 gennaio 2013

Sede dell'evento

Auditorium di Villa Milesi
Sede:
Auditorium di Villa Milesi   -   Sito web
Via:
G. Marconi, 19 (c/o Municipio)
Cap:
24065
Città:
Lovere
Provincia:
BG
Paese:
Paese: it

Descrizione

Descrizione non disponibile

Comune di Lovere (BG) - P.IVA 00341690162 - C.F. 81003470168 - Concept & Project by [email protected] - Design & Develop by AVX Group