Newsletter

Iscriviti alla newsletter.
captcha

Area Riservata



EMAIL Stampa

Lovere Eventi

Evento 

BASILICA DI S. MARIA IN VALVENDRA: SON TORNATI GLI ANTICHI SPLENDORI
Titolo:
BASILICA DI S. MARIA IN VALVENDRA: SON TORNATI GLI ANTICHI SPLENDORI
Quando:
18.10.2014 - 19.10.2014
Dove:
Basilica di S. Maria in Valvendra - Lovere
Proposto da:
Comune di Lovere

Descrizione

Nell’ambito della manifestazione “Del Bene e del Bello”, il Comune di Lovere propone nelle giornate di sabato 18 e domenica 19 ottobre 2014 visite guidate alla scoperta della Basilica di S. Maria in Valvendra e una conferenza sui restauri conservativi eseguiti presso la stessa Chiesa da febbraio 2013 a marzo 2014.

 

L'iniziativa, dal titolo "Basilica di S. Maria in Valvendra: son tornati gli antichi splendori", si svolgerà come da programma di seguito riportato:

 

* Sabato 18 ottobre 2014

VISITE GUIDATE NELLA BASILICA dalle ore 10 alle ore 12 (ogni 30 min.) e dalle ore 15 alle ore 16

CONFERENZA SUI RESTAURI ESEGUITI alle ore 16 presso l'Auditorium del Convitto Nazionale "Cesare Battisti" con la D.ssa Silvia Conti, direttrice tecnico-artistica dei lavori di restauro.

 

* Domenica 19 ottobre 2014

VISITE GUIDATE NELLA BASILICA dalle ore 9:45 alle ore 10:45 e dalle ore 15 alle ore 17 (ogni 30 min.).

 

 

LA BASILICA DI S. MARIA IN VALVENDRA

L’imponente basilica fu edificata tra il 1473 e il 1483, periodo di particolare floridezza economica per Lovere, nell'alveo di un torrente, il Val Vendra, da cui ha preso il nome. Inizialmente presentava uno stile gotico, che con le successive ristrutturazioni dei secoli seguenti è stato modificato con forme classicheggianti rinascimentali di gusto lombardo, con influenze veneziane. La struttura prevede tre navate, con la principale sormontata da una volta a botte e divisa dalle altre due laterali da dodici colonne, e cappelle sul lato sinistro. All'interno si possono ammirare le celebri ante d'organo con l'Annunciazione dipinta da Floriano Ferramola e Santi Faustino e Giovita a cavallo di Alessandro Bonvicino detto il Moretto, già nella cattedrale di Brescia, opere di Gian Paolo Cavagna, Domenico Carpinoni e la pala d'altare con l'Assunzione di Tommaso Bona, sculture in legno e in marmo della bottega dei Fantoni.

 

IL RESTAURO

Dopo un anno di intensi lavori di restauro conservativo, e in anticipo rispetto alle previsioni, il 20 aprile 2014 è stata riaperta al culto e alla fruizione estetica la quattrocentesca Basilica di Santa Maria in Valvendra, uno dei maggiori capolavori rinascimentali di tutta la Lombardia, che da secoli rappresenta un elemento di arricchimento unico ed ineguagliabile del tessuto urbano, religioso e culturale di Lovere.
Il complesso intervento per riportare la Basilica al suo “antico splendore”, finanziato con l’otto per mille per un importo complessivo di €. 1.140.377,37, ha riguardato i dipinti parietali di sei cappelle laterali, la pala dell’Assunta, i quattro evangelisti dell’ancona, le tre tele dell’abside, l’ancona lignea dorata della pala d’altare, le 14 stazioni della Via Crucis, il protiro con la scalinata a monte e la completa sostituzione di tutte le ampie finestre a vetro.
La basilica è stata oggetto di numerosi interventi anche in anni precedenti: nel 2011 grazie a contributi della Fondazione Cariplo, elargizioni e donazioni di privati è stato possibile effettuare interventi quali il rifacimento dell’impianto di illuminazione, il restauro della cappella di San Giuseppe e la realizzazione e la posa delle nuove campane.
I lavori iniziati a febbraio del 2013 sono stati seguiti dalla dott.ssa Amalia Pacia per la Soprintendenza ai Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici per la Lombardia occidentale, dall’architetto Gaetano Puglielli per la Soprintendenza ai Beni Architettonici e Ambientali per la Lombardia occidentale. Il restauro delle sei cappelle ha interessato per lo più dipinti parietali eseguiti con tecnica a fresco, per una superficie approssimativa di circa 250 metri quadrati per ogni cappella. 
Il visitatore potrà quindi ammirare gli interventi e le opere restaurate che hanno ridato splendore alla basilica.

 

INFO

Ufficio Turistico Alto Sebino

Piazza 13 Martiri, 37 - 24065 Lovere (BG)

tel. /fax. 035-962178, e-mail: [email protected]

Skype: Ufficio IAT Alto Sebino

Facebook: Ufficio Turistico Alto SebinoAlto Sebino (Lake Iseo) Tourist Office

Twitter: IatAltoSebino

 

 

Riferimenti:

- il sito internet dell'iniziativa "Del Bene e del Bello"

- "Del Bene e del Bello" - edizione 2013

- "Del Bene e del Bello" - edizione 2012

- "Del Bene e del Bello" - edizione 2011

Sede dell'evento

Basilica di S. Maria in Valvendra
Sede:
Basilica di S. Maria in Valvendra
Via:
Fratelli Pellegrini
Cap:
24065
Città:
Lovere
Provincia:
BG
Paese:
Paese: it

Descrizione

L’imponente Basilica di S. Maria in Valvendra (75 m. x 25 m.) fu edificata tra il 1473 e il 1483, periodo di particolare floridezza economica per Lovere, nell'alveo di un torrente, il Val Vendra, da cui prese il nome.

La Basilica presenta forme classicheggianti rinascimentali di gusto lombardo, con influenze veneziane. L'interno è a tre navate, suddivise da dodici colonne, con cappelle sul lato sinistro. L'opera di maggior pregio è costituita dalle grandi ante dell'organo, dipinte, all'esterno, dal Ferramola con l'Annunciazione e, all'interno, da Antonio Bonvicino detto "il Moretto", con i ritratti equestri dei Santi Patroni di Brescia.

 

The imposing St. Mary’s Basilica in Valvendra (246 x 82 ft) was built in the river-bed of a stream, the Val Vendra, from which it took its name, between 1473 and 1483, a particularly prosperous period for Lovere.

The Basilica is in Renaissance style, with Venetian influences. The interior has a nave and two aisles, divided by twelve columns, with chapels along the left side. The most valuable work of art is represented by the large panels of the organ.  Its exterior exhibits an Annunciation painted by Ferramola, while its interior shows equestrian portraits of the patron saints of Brescia, painted by Antonio Bonvicino, known as “il Moretto”.


Comune di Lovere (BG) - P.IVA 00341690162 - C.F. 81003470168 - Concept & Project by [email protected] - Design & Develop by AVX Group